Come scegliere una Pompa di Calore evitando errori

[fa icon="calendar"] 18 febbraio 2016 - 11:30 / da Giovanni Finarelli

Giovanni Finarelli

scegliere_pompa_di_calore.png

Tra i sistemi di riscaldamento più installati dalle famiglie troviamo le pompe di calore, dispositivi con un funzionamento che possiamo paragonare a un frigorifero. È vero, possiamo paragonarle a questo elettrodomestico, ma il funzionamento è inverso, perché se il calore del frigorifero viene estratto dall’interno ed espulso all’esterno, una pompa di calore, sfruttando lo stesso principio, svolge l’azione contraria. Infatti, essa estrae il calore da una fonte naturale (terra, aria o acqua) e lo trasporta all’interno dell’abitazione alla temperatura desiderata.


Possiamo riassumere il funzionamento della pompa di calore in 5 passaggi:

  1. L’energia assorbita dalla sorgente esterna, a temperatura più bassa, circola attraverso un circuito chiuso trasportata da un fluido termovettore.
  2. Fa evaporare il fluido presente all’interno dell’evaporatore.
  3. Il gas creato viene portato ad una maggior pressione nel compressore e, quindi, si scalda.
  4. Il gas viene trasportato all’interno del condensatore, che trasferisce il calore negli impianti di riscaldamento della casa o di produzione dell’acqua calda sanitaria.
  5. Il fluido gassoso torna allo stato liquido iniziale e riprende il ciclo dall'inizio.

funzionamento_pompa_calore_viessmann.png

Quando scegli una pompa di calore devi valutare il dimensionamento


Basandoti sul bilancio termico della tua abitazione, puoi scegliere la modalità di funzionamento della pompa di calore, che può essere:

  • Monovalente: quando la pompa di calore è l’unico generatore di calore. La modalità monovalente è consigliata per istallazione in nuovi edifici, che di norma sono ben isolati, ed abitazioni che si trovano in zone climatiche non particolarmente rigide.

  • Bivalente: quando è presente un generatore a supporto dell’impianto ed è consigliata in zone climatiche molto fredde.

Come scegliere una pompa di calore adatta per la tua casa:

Per scegliere una pompa di calore che si adatti perfettamente alla tua casa sono 3 gli elementi che devi considerare prima di installarla:

  • Le caratteristiche climatiche dell’ambiente in cui la devi installare: l’aria è in genere la fonte energetica più economica e disponibile, ma se abiti in zone molto fredde e umide una pompa di calore geotermica può essere un’ottima alternativa.
  • Le caratteristiche dell’edificio: ad esempio in un appartamento bisogna valutare lo spazio che si ha a disposizione per l’installazione; in generale un impianto a pompa di calore richiede più spazio rispetto ad una caldaia. Nelle case singole si può utilizzare la cantina o un locale caldaia e sfruttare la caldaia già presente nello stesso luogo per creare un sistema ibrido. Spazi commerciali, come parrucchieri o cucine di ristoranti, sono luoghi adatti per l’installazione di pompe di calore per raffreddare l’ambiente e deumidificarlo. Il calore così ottenuto si può sfruttare per produrre contemporaneamente acqua calda sanitaria.
  • A cosa servirà : riscaldamento, raffrescamento o produzione acqua calda.

Scegli la pompa di calore in base alla fonte di energia che desideri utilizzare.


Aria:
tra tutte le fonti l’aria è quella più immediata che permette un ottimo rapporto tra prestazioni e prezzo. In condizioni climatiche molto rigide la pompa di calore non riesce a lavorare al meglio delle sue potenzialità e può essere conveniente l'abbinamento con una caldaia di supporto.


Terreno:
l’energia ricavata dal terreno è data da un prelievo con sonde a circuito chiuso direttamente nel sottosuolo. L’installazione di un impianto geotermico prevede una trivellazione verticale in cui verranno inserite le sonde dalla lunghezza di 100 m ciascuna. È una soluzione impiantistica molto performante, ma con costi di installazione maggiori.


Acqua:
il funzionamento della pompa deriva dal prelievo dell’acqua direttamente in falda o dai pozzi artesiani e, proprio per questo motivo, è necessario prestare attenzione ai regolamenti locali e alle autorizzazioni necessarie.


Calore di Scarto:
come suggerisce il nome, il funzionamento è dato dal calore residuo di altri processi. Anche in questo caso è necessaria una valutazione legata alla quantità, alla temperatura e alla disponibilità nel tempo.

Quanto risparmi con una pompa di calore?

Riuscendo ad utilizzare fonti di energia gratuita presenti in natura, l’utilizzo di energia elettrica da parte della pompa di calore è molto più contenuto rispetto a quello di ogni altro sistema di riscaldamento. Si parla di un risparmio sull’utilizzo di energia primaria dal 40 al 60%.


Pensa che per ogni kWh di energia elettrica, vengono prodotti fino a 3-5 kWh di energia termica e fino al 40% di risparmio sui costi di gestione rispetto alle migliori caldaie a condensazione. Se ad esempio la tua famiglia vive a Verona (o in un’altra città in zona climatica E) in un appartamento di 115 mq, installando una pompa di calore può risparmiare tra i 250 e i 300 euro, arrivando fino a 4.000 euro in 15 anni.


Per questo motivo, in un adeguato contesto impiantistico, il numero di anni necessario per compensare l’investimento è molto interessante e quantificabile in soli 5/6 anni. Ti lascio immaginare quanto può essere alto il risparmio per tutto il ciclo di vita dell’intero impianto!


Vuoi saperne di più? Scarica la nostra guida gratuita ricca di informazioni utili per scegliere il miglior sistema di riscaldamento, tra cui non potevano mancare proprio la pompa di calore.
Richiedi ora la tua copia gratuita in formato pdf per leggerla comodamente da pc, smartphone e tablet.

GUIDA Come risparmiare in casa riscaldamento efficiente

Categorie: Pompe di Calore

Giovanni Finarelli

Scritto da Giovanni Finarelli

Dopo una laurea in Ingegneria Meccanica, è diventato relatore per l'Accademia Viessmann specializzato nella meccanica degli impianti. Ai suoi corsi forma ogni anno esperti termoidraulici di tutta Italia sulle nuove tecnologie del riscaldamento, sulle energie rinnovabili, sulla progettazione e sull’installazione di impianti di pompe di calore.