LA STRADA DEL SUCCESSO
INIZIA DA QUI

Esame IELTS: come prepararlo e quanto tempo occorre?

Pubblicato il 06/08/20 12.30

Esame IELTS_come prepararlo e quanto tempo occorre - Wall Street English

Il test IELTS, il cui acronimo sta per International English Language Testing System, è uno degli esami più diffusi e importanti a livello mondiale, grazie al quale è possibile ottenere una certificazione linguistica circa il proprio livello di inglese mediante una votazione che va da 1 a 9.

Tale certificazione è utile in Italia, in Europa e a livello internazionale, ed è valida nei maggiori Paesi di madrelingua inglese per poter accedere a posizioni lavorative o a master e università. 

Non è sicuramente l’unico esame esistente per dimostrare le proprie competenze linguistiche, ma è certamente uno dei migliori e più accreditati da migliaia di organizzazioni. Se, quindi, hai bisogno di qualcosa che attesti il tuo livello di inglese e vuoi essere sicuro che la certificazione rilasciata verrà accettata nel Paese o nel luogo in cui ti recherai, allora dovrai sostenere l’esame IELTS.

 

La struttura dell’esame IELTS

L’esame IELTS valuta le competenze linguistiche del candidato a 360 gradi, grazie alla sua struttura completa: le prove di reading, listening, writing e speaking aiuteranno gli esaminatori a testare bene le tue conoscenze, e te stesso a metterti alla prova in diversi ambiti (leggi anche “Come prepararsi all'esame per la certificazione IELTS: la struttura dell'esame”).

Ognuna di queste prove, oltre ad essere suddivisa ulteriormente, deve essere svolta in un determinato tempo: 60 minuti totali per il reading, 30 minuti più ulteriori 10 minuti alla fine per trasferire le risposte dal questionario al foglio delle risposte per il listening nel paper based test, un’ora per il writing, e 11-14 minuti per lo speaking

In questo tempo, dovrai dimostrare la tua preparazione linguistica, ma anche le tue capacità trasversali relative all’uso della lingua. Un esame apparentemente impossibile da sostenere, ma che in realtà è organizzato secondo la struttura standard degli esami di lingua straniera, perché permette di poter dare una valutazione completa alle capacità del candidato.

Il nostro centro di Milano Loreto è IELTS Test Center ufficiale. È possibile sostenere sia l'Academic che il General Training. Scopri qual è la certificazione più adatta a te!

SCOPRI DI PIÙ SUL TEST IELTS

 

Come prepararsi per sostenere l’esame IELTS 

Sostenere l’IELTS test, dunque, non è impossibile, soprattutto se se ne conosce già la struttura e se il tipo di preparazione è concreto, organizzato e mirato. Per questa tipologia di esame, infatti, non basta solo pensare di conoscere l’inglese: se molto spesso – e anche per lavoro – l’importante è saper comunicare, a costo di tralasciare i tempi verbali, i plurali e quant’altro, in questo caso non valgono le stesse regole.

A un certo tipo di schematicità non si può che rispondere in maniera “puntuale”. Ed è per questo che, anche coloro i quali dovessero sentirsi abbastanza preparati, dovrebbero comunque dare un’occhiata almeno a qualche testo o consiglio, o alle vecchie prove d’esame (presenti in rete) in modo da farsi un’idea di ciò che li aspetta e arrivare preparati. 

Se, infatti, alcune prove sono a risposta multipla o di completamento (come le sezioni di reading e speaking), le parti di writing e speaking non sono prove passive, ma prove in cui il candidato deve mettere tutto sé stesso nel dimostrare la padronanza della lingua inglese.

 Per quanto riguarda gli argomenti del test IELTS, questi saranno di interesse generale e giocherà a tuo favore avere un’opinione sui temi d’attualità, ma non esistono risposte giuste o sbagliate nella prova di speaking e non devi essere d’accordo con l’esaminatore.

Anzi, puoi anche ammettere di essere incerto su come rispondere ad una determinata domanda, ma in quel caso prova lo stesso ad articolare una risposta. In sostanza, non è importante l’opinione o il pensiero in sé, ma è importante la cornice, ossia il modo in cui lo si dice, come lo si comunica. 

 

Quanto tempo occorre per prepararsi all’IELTS?

Detto ciò, non esiste, un tempo standard per preparare l’esame IELTS: chi parte da un livello basso potrebbe aver bisogno di meno tempo per prepararlo perché magari non mira a un punteggio alto, mentre chi già conosce bene l’inglese può aver bisogno di una determinata votazione.

In questo caso, infatti, le cose cambiano: se generalmente vale la regola secondo cui è meglio mantenersi sul semplice quando non si vuole rischiare di sbagliare, non sempre è così e chi è già molto bravo deve conoscere tutte quelle strategie e quei suggerimenti che gli permetteranno di ottenere un risultato migliore (leggi anche “5 Esercizi utili per prepararsi allo Ielts”).

L’obiettivo è quello di esprimere un concetto, anche semplice, ma di evitare le banalità: parole poco specifiche e ripetizioni devono lasciar spazio e espressioni più ricercate, sinonimi e modi di dire.

Preparare l’esame IELTS, quindi, dipende da molte variabili, come le necessità del candidato, il livello di partenza dello stesso e l’obiettivo da raggiungere.

 Inoltre, bisogna anche avere a che fare con fattori esterni, ad esempio le date e le città che disponibili o il fatto di dover ottenere la certificazione in tempi stabiliti (ad esempio, dal tuo datore di lavoro o dall’università).

 

Studio individuale o di gruppo: scegli il tipo di preparazione che fa per te

Per quanto riguarda, invece, il tipo di preparazione, anche questo è molto soggettivo; a seconda del candidato, si potrebbe optare per:

    • Uno studio di tipo autonomo, se pensi di essere una persona abbastanza organizzata: ricorda di essere regolare nello studio e di avere degli obiettivi, quelli indicati dal materiale apposito per la preparazione all’esame IELTS; in questo caso, sicuramente dovrai fare affidamento alle risorse e alle simulazioni presenti in rete, ma anche ai libri appositi per la preparazione all’esame IELTS;

    • Lo studio in gruppo, frequentando uno dei tanti corsi disponibili ormai in tutta Italia: con l’aiuto dei professionisti non solo riuscirai a studiare per l’esame, ma lo farai in maniera sapiente, grazie alla loro professionalità e ai suggerimenti che ti aiuteranno a migliorare durante la preparazione e a fare una buona figura il giorno dell’esame;
    • Lo studio individuale, ma affiancato da un professionista. La terza opzione include che il candidato si prepari da solo, ma con l’aiuto di un tutor dedicato in una scuola.. Se pensi di aver bisogno di aiuto in alcune sezioni o non riesci a frequentare le lezioni di gruppo, affidati a un tutor dedicato per riuscire a prepararti al meglio.
    • Prima di iniziare la preparazione all’esame devi sapere di quale punteggio hai bisogno ed inoltre comprendere, se hai appena sostenuto l’esame, quale punteggio ti verrebbe assegnato, per darti un’idea di quanto tempo ti occorre per prepararti al test. Esercitandoti con dei test online gratuiti, potrai renderti conto infatti di quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza e su cosa focalizzarti maggiormente. E se ritieni che la produzione scritta possa essere un problema per te, potresti consultare un servizio di correzioni dei testi disponibile online.
    • Qualunque modo tu scelga per prepararti, l’importante è cominciare in tempo, in modo da poter studiare tutto senza avere il fiato sul collo, ed esercitarti con le simulazioni, così da arrivare preparato all’esame da tutti i punti di vista.

Affidati al metodo Wall Street English per ottenere la certificazione IELTS. Richiedi maggiori informazioni sui nostri corsi di preparazione all'esame

SCARICA LE SOLUZIONI

Argomenti: IELTS

Commenti